Archive

Posts Tagged ‘Google’

Eppur si muove

November 16, 2011 Leave a comment

Credo che il prossimo sia l’anno giusto per comprare un tablet Android.

Ci sono due segnali importanti che mi rendono fiducioso. Il primo è il rilascio avvenuto ieri del codice sorgente di Android 4, Ice Cream. Forse è presto per dirlo ma penso che Google abbia messo un pochino d’ordine nel codice di Android, sia sotto il profilo funzionale, riunificando i rami tablet e telefono, sia dal punto di vista delle vertenze con Apple ed Oracle.

La mia idea è che la lunga attesa per il rilascio del codice sia dovuta anche alla necessità di ripulire il codice per renderlo meno attaccabile sotto il profilo delle patenti software.

Il secondo segnale è il rilascio della nuova versione di un tablet che era già stato un buon successo, il Transformer della Asus. Il nuovo tablet, che non sostituisce il precedente ma vi si affianca in una fascia di mercato superiore, si chiama Transformer Prime, e le sue caratteristiche lasciano presagire un possibile grande successo di mercato.

Sicuramente non venderà come un iPad, ma rappresenta uno dei primi tablet competitivi sotto il profilo qualitativo.

Ne vedremo molti altri il prossimo anno, a prezzi competitivi, ed arriverà anche l’iPad 3. Insomma ci sarà da divertirsi.

Se le mie finanze me lo permetteranno ed il prezzo non sarà eccessivo in Italia, mi procurerò probabilmente il Tranformer Prime, le sue specifiche ed il nuovo sistema Android Ice Cream lo inseriscono in una fascia di macchina che ha tutto quello che mi serve (ed anche di più).

Spero anche che la battaglia legale tra Google, Samsung ed i loro concorrenti, si plachi, e si torni a competere sulla qualità dei prodotti e non su pezzi di carta più o meno intelligentemente conquistati dai vari interlocutori.

 

JMAS: Locus

February 28, 2011 Leave a comment

LocusCreare un’applicazione che abbia a che fare con le mappe su Android non è certo un’impresa facile, considerando che di default su ogni terminale Android troviamo installata Google Maps ed il relativo navigatore, entrambe gratuite.

Eppure Locus ha un suo perché, anzi, ha tutta una serie di motivi per cui vale la pena installarla ed utilizzarla.

E non si tratta soltanto della netta sensazione di avere a che fare con un software scritto come si deve, che si prova mentre la si usa.

Obiettivamente il programma ha molte funzionalità utili, ed alcune anche originali, che lo distinguono da altri di questo tipo, e sicuramente ne rendono l’installazione interessante.

Il principale motivo di interesse per questa applicazione è determinato dalla possibilità di utilizzare mappe provenienti da una serie ampia di fonti, in particolare in questo momento sulla versione installata nel mio cellulare trovo, tra le altre, le seguenti mappe:

  • Open Street Map, un set di mappe aperte realizzate ed aggiornate dagli utenti, molto interessanti non tanto per la completezza, in alcuni casi veramente eccellente nei dettagli minuti, quanto nella possibilità di vedere mappe particolari come quelle dei trasporti o delle piste ciclabili. Ovviamente la presenza o meno di informazioni per le varie tipologie di mappe dipende dall’attivismo dei contributori. Come ho detto già si tratta di mappe open.
  • Google Maps, le solite mappe Google, che il programma è in grado di accedere e supportare;
  • OVI Maps, le mappe Nokia, anche in questo caso accedute online ed utilizzate direttamente dal programma;
  • Yahoo Maps, le mappe Yahoo, come sopra scaricate al volo da internet;
  • Bing, le mappe Microsoft, vale il solito discorso;
  • un altro nutrito gruppo di mappe con localizzazioni specifiche, come le mappe topologiche statunitensi e molte mappe di paesi del nord Europa;

Già questa flessibilità mi sembra sufficiente di per se per giustificare l’installazione del programma, peraltro neanche troppo ingombrante (meno di 2MB). Aggiungete la possibilità di scaricare alcune delle mappe che più ci interessano per poterle accedere anche offline, cosa fa fare con un po di granus salis, dato l’ingombro di questo tipo di mappe, ma utile certamente in tante occasioni.

Non mancano poi le classiche funzioni di questo tipo di applicazioni:

  • Tracking GPS, per la registrazione del vostro percorso;
  • Gestione dei punti di interesse (il programma appena installato non ne contiene, ma potete scaricarne da varie fonti, o crearne di vostri);
  • supporto ed integrazioni con varie altre applicazioni
  • supporto per l’utilizzo di un GPS bluetooth

Tra le tante mi ha divertito in particolare la possibilità di registrare con il supporto del GPS la posizione dove state parcheggiando, per poter poi ritrovare più facilmente la vostra macchina. Si può anche impostare un allarme (pensate ai parcheggi a pedaggio orario) e fare perfino una foto della macchina. Vi assicuro che in certi casi mi sono trovato in passato a desiderare di avere una funzione simile.

Le funzionalità sono davvero tante, vi lascio il divertimento di sperimentarle, e vi suggerisco di curiosare tra le cose “strane” come il supporto al geocaching :-)

Buon divertimento.

LocusLocus

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 40 other followers

%d bloggers like this: